CALICANTO ONLUS TRIESTE: LA FESTA REGIONALE DELL’INTEGRAZIONE

Oltre 400 ragazzi da tutta la regione nella festa di fine anno dell’associazione che da oltre dieci anni promuove sport e altre attività tra ragazzi abili e diversamente abili del Friuli Venezia Giulia.

Trieste, 20 maggio 2015 – Ragazzi delle scuole medie e delle superiori di tutto il Friuli Venezia Giulia, insieme all’insegna dello sport, del divertimento e di quell’entusiasmo che la Calicanto onlus riesce a suscitare tra i giovani, eliminando qualsiasi tipo di barriera.
Si è conclusa al Palasport di Chiarbola di Trieste l’anno sportivo del sodalizio, attivo in tutta la regione, con esibizioni, premiazioni  e la consegna di alcune borse di studio.

Ad iniziare il pomeriggio di festa è stata la musica integrata della Calicanto Band con alcune emozionanti versioni di “Il giudice” di Fabrizio De Andrè, “Inno alla gioia” di Ludwig Van Beethoven e “Il cielo in una stanza” di Gino Paoli con i ragazzi guidati dal maestro Fabio Clary.

Spazio poi all’intervento di Elena Gianello, da sempre Presidente dell’ASD Calicanto ONLUS, che ha ricordato le tante iniziative organizzate durante l’anno, concluso con bilancio positivo in termini di progetti e impegno messo in campo da tutti.

Dopo il saluto delle autorità si è svolta la prima dimostrazione sportiva, con la danza e scherma  integrata a cura dell’ISIS Manzini di San Daniele del Friuli, quindi le premiazioni della pallavolo, con riconoscimenti consegnati alle scuole: Randaccio di Monfalcone, Università Castrense San Giorgio di Nogaro, Marco Polo di Grado, Liceo Scientifico Galilei di Trieste, ISIS Pertini di Monfalcone e ad una rappresentativa delle scuole superiori di Trieste.
Ancora danza integrata e poi spazio alle premiazioni per la pallacanestro, con riconoscimenti consegnati a: Università Castrense San Giorgio di Nogaro, Randaccio di Monfalcone, IC Masih di Trieste, alle squadre Trieste 2 e Trieste 1 e all’ ISIS D’Aronco Gemona.
Nuovo momento di musica poi con la Calicanto band, la danza integrata e l’hip hop integrato a cura dell’ISIS Pertini di Monfalcone.
Sono state quindi assegnate sei borse di studio, dedicate alla memoria di Andrea Cofone e Francesco Pinna, giovani della Calicanto prematuramente scomparsi.
E’ stato quindi il turno di alcuni riconoscimenti speciali, consegnati dallo staff Calicanto, al prefetto Adelaide Francesca Garufi, per la vela integrata a Giuseppe Bollis, Egidio Vodiska, Fabio Vascotto e  Domenico Barzellato, e per la pallacanestro integrata a Mario Ghiacci e Sergio Dalla Costa.
A concludere la giornata ancora una volta la musica della Calicanto band, che ha fatto emozionare pubblico e ragazzi.

Un ringraziamento speciale è stato indirizzato a tutti i genitori, gli insegnanti, gli educatori e il personale che segue i ragazzi, allo staff della Calicanto e ai sostenitori dell’associazione, Illy, Assindustria Venezia Giulia, Fondazione CRTrieste e tutti i soggetti che collaborano ai tanti progetti portati avanti nel corso dell’anno.

“Promuovere la cultura della solidarietà, dell’inclusione sociale e del benessere dei giovani, in particolare diversamente abili. Sono questi gli obiettivi che la Calicanto Onlus – ha sottolineato la Fondazione CRTrieste in una nota –  persegue ogni giorno con le proprie attività e che la Fondazione CRTrieste, in linea con le proprie finalità statutarie anche quest’anno ha inteso sostenere con un contributo a favore della realizzazione di premi e borse di studio assegnate durante la cerimonia di oggi pomeriggio”.

La Calicanto proporrà anche quest’anno in estate il Summer camp, aperto a ragazzi abili e diversamente abili. Tutte le informazioni sull’iniziativa e in generale sull’associazione sono pubblicate sul sito ufficiale www.calicantosportintegrato.org e sulla pagina Facebook Calicanto ONLUS.